You are here:
pittura interni

Pittura d’interni: come sceglierla

Il colore che ti piace e la scelta di un colore per la tua stanza sono due cose completamente diverse. Prima di preferire una tinta devi valutare alcuni elementi che, se non presi in considerazione, potrebbero compromettere il risultato del lavoro. La semplice scelta del colore che si adatti bene allo tuo spazio abitativo è inaspettatamente difficile. Vediamo quali consigli dovresti seguire per una selezione infallibile di colori per i tuoi interni.

Come iniziare con la scelta della pittura per interni?

Un errore da evitare è scegliere prima il colore della vernice e dopo l’arredamento. Questo perché è più facile selezionare la tinta giusta tra migliaia di nuance disponibili da abbinare al tuo arredo, piuttosto che trovare un mobilio da abbinare a un colore della pittura. Quindi se non scegli prima il colore della vernice, cosa fai?

Guardati intorno e lasciati ispirare

Il modo più semplice per preferire un colore a un altro è estrarlo da un divano multicolore, da un’opera d’arte, da un copriletto. Guardati intorno e fai un inventario delle caratteristiche della tua casa. Hai pavimenti in legno scuro, un camino in mattoni? La tonalità di colore di questi e altri elementi dovrebbero essere presi in considerazione prima di avanzare con il progetto.

Non trascurare la luce naturale

Per cominciare potresti prendere in esame la luce naturale nel tuo spazio. L’aspetto dei colori possono essere alterati: dalla quantità di luce che riceve la stanza, dalla direzione della fonte luminosa e dal contesto dei colori nell’ambiente come tappeti, tendaggi e arredamenti.

L’illuminazione naturale influisce talmente tanto sulla percezione del colore che potrebbe essere diverso da una stanza all’altra. Le stanze poste a sud hanno una luce leggermente più calda perché il sole entra tutto il giorno. Questo significa che l’illuminazione naturale sarà giallo-bianca e potrebbe scolorire un po’ le tinte. In questo caso è preferibile scegliere un colore freddo.

Le stanze esposte a nord ricevono una luce naturale più fresca che tende al blu e al grigio. In questo caso è sconsigliato dipingere le pareti con una tinta fredda tipo grigio o blu, mentre è preferibile optare per una vernice calda.

Le stanze esposte a ovest ed a est ricevono un’illuminazione naturale calda o fredda, seconda le ore del giorno. Quindi puoi utilizzare qualsiasi colore di vernice, il risultato sarà lo sempre vincente.

Massimizza lo spazio

Gli occhi percepiscono tonalità e colori in maniera tale da creare visioni ottiche che modificano le dimensioni degli ambienti. Pe esempio un ingresso lungo e stretto per farlo apparire alla vista più ampio, è sufficiente dipingere le pareti lunghe con un colore chiaro e le pareti corte con una tonalità leggermente più scura. Per rendere la camera da letto più intima e accogliente, basta optare per le tonalità calde come rossi e marroni, che danno la percezione di avere le pareti vicino a te. Se la stanza è piccola e vorresti farla sembrare più grande, allora devi usare le tonalità fredde come il verde, il blu e il viola, che visivamente fanno sembrare che le pareti siano più distanti fra di loro.

Monolocali e piccoli appartamenti quale pittura scegliere?

I monolocali prediligono gli open space e l’illuminazione naturale molto intensa induce a trattare le varie zone della casa in modo differente, sia per schiarire angoli troppo scuri, sia per rinfrescare zone costantemente soleggiate. Posando la stessa pavimentazione in tutto l’ambiente si crea la sensazione di avere a disposizione più spazio. Il colore delle pareti gioca un ruolo fondamentale. Dipinte in bianco o in tinte pastello creano l’effetto dell’ampiezza. Evidenziando alcuni muri con nuance forti si guida la vista verso altre zone.

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram